SEGUI ARPACAL SU

In questa sezione è possibile monitorare l'attività di Arpacal in materia di GPP (Acquisti verdi della pubblica amministrazione):

 

Gli impegni assunti ed il riconoscimento nazionale

 

  • Con Delibera del Commissario Straordinaio Arpacal n° 434 del 22/6/2016 è stata approvata la "Politica GPP di  Arpacal" e costituito un apposito gruppo di lavoro per il perseguimento delle finalità strategiche in essa delineate.

 

  • Compraverde2016
    Per la sua completezza negli aspetti procedurali e metodologici, il documento ha ricevuto una menzione speciale nella sezione B "Miglior politica GPP realizzata" del Premio Compraverde Buy Green 2016. Tale risultato premia non solo Arpacal ma l'intero Sistema Nazionale di Protezione dell'Ambiente per lo scambio di competenze e di buone prassi avvenuto nell'ambito del gruppo di lavoro interagenziale sul GPP coordinato da ISPRA.

 

  • Con Delibera del Commissario Arpacal n° 645 del 8/9/2016 è stato adottato il  "Piano d'Azione Triennale Green Public Procurement (GPP) - 2016/2018". Il documento è strutturato in 9 ambiti di intervento (Formazione, Supporto tecnico, Fornitori, Predisposizione di bandi verdi, Domanda verde, Razionalizzazione dei consumi, Rendicontazione, Comunicazione, Educazione alla sostenibilità dei consumi), in ciascuno dei quali sono state individuate una serie di azioni che concorrono in chiave sistemica ad incrementare e monitorare, nel triennio di riferimento, la spesa verde dell’Agenzia, valutarne gli impatti ambientali e sociali, comunicare i risultati raggiunti a tutti i portatori di interesse anche al fine di favorire l’effetto emulazione sul territorio regionale da parte di altre pubbliche amministrazioni e di stimolare le imprese calabresi sulle opportunità di mercato legate alla qualificazione ambientale dei prodotti e servizi.

 

  • Vuoi essere informato sulle ultime notizie relative agli acquisti verdi? clicca GPP news
 
Per maggiori informazioni sulla normativa di riferimento visita la pagina GPP del nostro sito o scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.