SEGUI ARPACAL SU

Ordinanza del Presidente della Regione Calabria n. 12 del 26 luglio contente disposizioni urgenti per gli stabilimenti balneari, le attività turistico-ricreative e turistico-ricettive che gestiscono i reflui civili con sistemi non collettati alla pubblica fognatura.
L'ordinanza detta disposizioni anche per gli `autospurghisti` che prelevano il liquame e i fanghi e lo trasportano agli impianti di destinazione finale. L'ordinanza si applica a tutti i Comuni litoranei della Regione Calabria.

 

Condividi su:
FaceBook  Twitter  

Ricerca nel sito www.arpacal.it

Accesso riservato