SEGUI ARPACAL SU

La nostra regione è ancora marginalmente interessata da una perturbazione che ha determinato precipitazioni intense, soprattutto sul versante tirrenico centro-settentrionale. Lo comunica il Centro Funzionale Multirischi dell'Arpacal.

Di seguito si riportano i grafici delle precipitazioni registrate fino ad ora a partire dalle 0 del 24 gennaio.

250121meteo 1

 

Nella tabella che segue si riportano i valori di pioggia maggiormente significativi registrati nelle ultime 24 e 48 ore. 

250121meteo 2

 

Ecco la mappa che riporta l’interpolazione spaziale sulla regione delle precipitazioni cumulate misurate nelle ultime 24 ore.

250121meteo 3

Le precipitazioni hanno determinato l’innalzamento dei livelli fluviali: nell'immagine sottostante si riporta l’andamento del livello idrometrico nella sezione del Crati a Sibari.

Anche il vento è stato particolarmente forte, con valori massimi di raffica pari a  29.5 m/s (106 km/h) misurati dall’anemometro di Mormanno, e 28.2 m/s (102 km/h) misurati dall’anemometro di Motta San Giovanni Allai.

Si precisa che i dati riportati provengono dalla Rete Meteorologica Regionale, gestita dal Centro Funzionale Multirischi - Sicurezza del Territorio dell'ARPACAL. Tale rete fornisce i dati stessi in tempo reale e costituisce la principale fonte di dati e informazioni  per il Sistema di Allertamento Regionale per il Rischio Idrogeologico ed Idraulico della Regione Calabria.

Diversi comuni sono stati allertati tramite la Comunicazione di Superamento Soglie Pluviometriche per evento in corso così come previsto dalla Direttiva sul Sistema di Allertamento Regionale per il Rischio Meteo-Idrogeologico e Idraulico in Calabria.

250121meteo 4

 

Il Centro Funzionale opera costantemente in regime di H24 e pertanto continuerà anche nelle prossime ore a svolgere il servizio di monitoraggio e di allertamento.

 

 

Ricerca nel sito www.arpacal.it

Accesso riservato