SEGUI ARPACAL SU

Sono in svolgimento in queste ore le analisi suppletive dei soli due punti dove sono state riscontrate "non conformità" sullo ionio catanzarese;i primi risultati indicano un miglioramento nei punti campionati.

Si precisa, per evitare fraintendimenti, che la non conformità dei parametri in un punto non equivale a rendere "non balneabile" l'intera costa del Comune interessato ma solo l'area esaminata

A tal proposito si ribadisce che i 6 punti campionati nel comune di Soverato, i 3 di Badolato, gli altri 3 punti di Santa Caterina sullo Ionio oltre che quelli ricadenti dei comuni di Davoli e Guardavalle non presentano nessuno sforamento rispetto i limiti imposti dalla normativa.

 

 

Ricerca nel sito www.arpacal.it

Altre Notizie

  • 1