SEGUI ARPACAL SU

050619kiwanis palmi (4) Il 5 giugno, Giornata Mondiale dell’Ambiente, data estremamente importante, significativa e quanto mai appropriata, quella scelta dal  Kiwanis Club Palmi/ Gioia Tauro   per  la premiazione dei vincitori del concorso la “ LA CITTA’ KE VORREI” a cui hanno partecipato  gli studenti dell’Istituto Comprensivo “San Francesco” di Palmi.

L’esposizione dei lavori realizzati dagli studenti,  la proiezione di immagini e la mostra fotografica  “Costa Viola: un tesoro da scoprire” hanno fatto da cornice ad un evento particolarmente ricco ed articolato che ha coinvolto  Enti, Istituzioni e Associazioni del territorio.

Dopo i saluti istituzionali della prof.ssa Daniela Agresta, in rappresentanza dell’Istituto Comprensivo “San Francesco” di Palmi e del Sindaco del Comune di Palmi Avv. Giuseppe Ranuccio, la presidente del Kiwanis Club Palmi/ Gioia Tauro   ing. Elisabetta Grillea ha avviato i lavori del Convegno “Sapere Amare: conoscere il nostro ambiente per viverlo e salvaguardare la salute ed i diritti delle generazioni future”  spiegando le motivazioni per cui l’organizzazione mondiale del Kiwanis International attraverso i suoi volontari e l’organizzazione di iniziative, come quella odierna di educazione ambientale, è impegnata a “cambiare il mondo un bambino ed una comunità alla volta”. 

Degli obiettivi,  condivisi dal direttore del  Dipartimento di Reggio Calabria dell’Arpacal Giovanna Belmusto e dalla presidente del Kiwanis  Elisabetta Grillea, e finalizzati alla realizzazione di  questo importantissimo evento, ne ha parlato Fortunata Giordano referente per le attività di Educazione Ambientale e alla Sostenibilità dell’Agenzia. “La tutela dell’ambiente dagli interventi dell’uomo non confacenti con i limiti imposti dall’accettazione dei principi dello sviluppo sostenibile; la tutela della salute  delle persone quando viene minacciata dagli interventi diretti e indiretti sull’ambiente” sono stati gli argomenti trattati durante la presentazione della mission in Calabria  dell’Agenzia Regionale per la Protezione dell’Ambiente, ed in particolare della  tematica Aria, strettamente correlata a quella proposta dall’ONU per l’odierna Giornata Mondiale dell’Ambiente,  dedicata appunto all’inquinamento atmosferico.

La dirigente del Servizio Acque del Dipartimento di Reggio Calabria dell’Arpacal, dott.ssa Francesca Pedullà, ha coinvolto i giovani studenti con delle immagini veramente interessanti della Terra che, vista dallo spazio, appare come una sfera di colore blu. Ciò è dovuto al fatto che il 71% della sua superficie è ricoperto di acqua ha commentato la dott.ssa Pedullà, acqua in continuo movimento in un ciclo perenne tra terra e cielo. Poiché le molteplici fonti di inquinamento che interessano tutte le matrici ambientali diventano sempre più numerose  occorre l’impegno di tutti per tutelare l’acqua come il più prezioso dei tesori, essenziale per la vita di tutti gli esseri viventi.  Immagini fotografiche che testimoniano l’attività di campionamento delle acque di mare,  superficiali e  di scarico, hanno ben  veicolato il messaggio dell’attività svolta dai tecnici del Servizio Acque dell’Agenzia.

A far scoprire “Le nostre acque al microscopio” è stato il dott. Marco Lombardo dirigente del Laboratorio Bionaturalistico del Dipartimento di Reggio Calabria dell’Agenzia che ha illustrato le modalità operative utilizzate nei laboratori  per il controllo delle acque ed in particolare delle acque di mare. Il riferimento alle criticità a volte riscontrate nel nostro mare (contaminazioni microbiologiche e fioriture di microalghe), ha attirato moltissimo l’attenzione del pubblico presente, per la maggior parte cittadini di una località  che “vive il mare e con il mare” quotidianamente.

Interesse manifestato, già in fase di programmazione dell’evento, anche dall’Associazione “TonnaraTurismo” di Palmi che ha curato la stampa e la divulgazione presso gli stabilimenti balneari del litorale di Palmi, dell’ ”Ecobagnante”,  un manifesto informativo, redatto dal GdL EAS e dall’Ufficio Comunicazione dell’Arpacal,  con l’obiettivo di sensibilizzare la cittadinanza ad attuare alcuni  accorgimenti  per  la tutela della risorsa “MareAmbiente”.

050619kiwanis palmi (1)   050619kiwanis palmi (2)   050619kiwanis palmi (3)   050619kiwanis palmi (5)  

Tra i gli interventi, moderati dall’ing. Elisabetta Grillea,  molto interessante quello del dott. Domenico Giannetta coordinatore dell’Associazione “Fare Ambiente” per la provincia di Reggio Calabria che ha argomentato sul tema  “Salute e Ambiente”

A guidare i presenti in un  viaggio virtuale alla scoperta della “Costa Viola: paesaggio e risorse da scoprire e tutelare” è stato l’agronomo dott. Rosario Privitera.

Mentre dell’ “Archeologia del mare:storie di uomini e merci” ne ha parlato l’ archeologa dott.ssa Mariangela Preta.

A conclusione dell’iniziativa sono stati consegnati i premi agli studenti vincitori che si sono classificati primi per le categorie: A) Lavoro di classe; B) Lavoro individuale; C) Migliore slogan e  Miglior manifesto.

L’ottima riuscita di un iniziativa particolarmente ricca e variegata che ha saputo coinvolgere ed emozionare il numeroso pubblico presente testimonia, ancora una volta, la valenza di uno degli obiettivo primari, individuati  dal GdL EAS del Sistema Nazionale per la Protezione dell’Ambiente (SNPA) e condiviso  a livello regionale dal Centro regionale Sistemi di Gestione Integrata Qualità e Ambiente (CR SGI QA) dell’Arpacal, che è quello della costruzione di partnership con altri enti, istituzioni, scuole, stakeholder, associazioni, cittadini, insomma con quanti interessati a concorrere con propri strumenti e metodologie a promuovere maggiore consapevolezza e responsabilità nella gestione dei problemi ambientali del paese e dei suoi territori.

 

Ricerca nel sito www.arpacal.it

Accesso riservato