SEGUI ARPACAL SU

gma kr 5  
  gma kr 4
 
  gma kr 3
  gma kr 1

In occasione della Giornata Mondiale dell’Acqua, celebrata in data 22 marzo scorso, i dipendenti del Dipartimento provinciale di Crotone dell’Arpacal, dott.ssa Sonia Cimino, dott.ssa  Maria Serafina Oliverio e dott. Ettore Montorsi, unitamente al dott. Salvatore Procopio del  Dipartimento Arpacal  Provinciale di Catanzaro, hanno trascorso la mattinata in compagnia dei piccoli alunni dell’I.C. “Giovanni XXIII” di  Crotone, frequentanti le seconde classi della scuola dell’infanzia “Maria Montessori”.

Al fine di mantenere un ambiente familiare, le attività principali si sono svolte all’interno delle classi con il supporto delle insegnanti, riuscendo ad entrare in perfetta empatia con i bambini.

Consapevoli che occorre veicolare i principi di educazione ambientale ai bambini sin dalla più tenera età, dopo una semplice introduzione su compiti e funzioni di Arpacal, è stato spiegato il concetto generale di ambiente, come rispettare la nostra grande casa “Terra” e come contribuire “nel nostro piccolo” a non inquinarla.

E’ stata richiamata l’attenzione sull’Acqua quale risorsa indispensabile per la vita, elargiti piccoli consigli per un uso più sostenibile e distribuite relative schede didattiche.

Nell’ambito del progetto “DifferenziAmo” promosso dalla scuola, l’attenzione si è concentrata sulle “regole delle 4 R – Riduzione, Riutilizzo, Recupero e Riciclo”; per la verifica delle competenze acquisite, è stato realizzato un gioco educativo sulla raccolta differenziata, appositamente creato con materiale riutilizzato.

Le attività sono state svolte utilizzando un approccio ludico, ricco di giochi, cartoni animati e canzoni a tema in un clima gioioso.

I piccoli differenziatori sono stati premiati nell’Aula Magna con la consegna di allegri attestati di partecipazione, realizzati a mano con materiale di recupero.

Una bella ed arricchente giornata didattica dedicata ai giovanissimi con l’obiettivo di favorire la coscienza sociale ed educare i nostri bambini al naturale rispetto dell’ambiente.

 

 

 

 

Ricerca nel sito www.arpacal.it

Accesso riservato