SEGUI ARPACAL SU

Il tema delle terre e rocce da scavo e, in particolare, la possibilità di gestire questi materiali come sottoprodotti e non come rifiuti, è stato oggetto nell’ultimo decennio di numerosi interventi normativi fino ad arrivare al 22 agosto 2017 quando è entrato in vigore il DPR 13/06/2017 n. 120 sul riordino e semplificazione della disciplina sulla gestione delle terre e rocce da scavo.

Fermo restando che per i procedimenti attivati prima del 22 agosto 2017 continua a rimanere in vigore la procedura prevista dalla normativa precedente, invitiamo i soggetti interessati a consultare la nuova normativa del DPR 13/06/2017 n. 120 (fonte: Normattiva.it) .

Arpacal, ha predisposto un documento con cui si illustrano le procedure organizzative che il DPR demanda alle Agenzie regionali per la protezione dell’ambiente. Tale "Disciplinare relativo ai controlli di competenza dell'Agenzia in materia di terre e rocce da scavo" è stato predisposto dalla Area "Qualità e Valutazioni Ambientali" della Direzione Scientifica con la collaborazione dei Servizi Suolo e Rifiuti dei Dipartimenti provinciali Arpacal.

Il Disciplinare è stato approvato con Deliberazione del Commissario Straordinario n. 1027 del 15/12/2017 ed è pertanto già esecutivo.

(SCARICA DISCIPLINARE)

Ricerca nel sito www.arpacal.it

Accesso riservato